Pagina principale > Attualità > Una sauna per l’Europa

Una sauna per l’Europa

, di Traduzione di Marco Riciputi, George Kipouros

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [italiano]

Un paese nordico segue l’Austria sullo scranno di presidente dell’Unione europea. Ma in questo secondo semestre del 2006 all’UE servirà anche un po’ di sole mediterraneo. La Finlandia entrerà in carica dal primo luglio e concentrerà la sua attenzione su globalizzazione, competitività, sicurezza e cambiamento climatico. Anche l’allargamento è in agenda mentre il futuro dell’Unione e la costituzione sono considerati punti chiave.

autori

«Il cielo è limpido. Le nubi dell’anno passato stanno lentamente sparendo e credo che riusciremo a portare avanti il dibattito», dice il ministro degli esteri austriaco Ursula Plassnik in merito alla pausa di riflessione. La Finlandia non sembra essere così tenera con i risultati del periodo di riflessione e ne critica l’eccessiva lunghezza, decisa dopo il rifiuto francese e olandese, giudicandola una misura insoddisfacente. Ancora, riguardo alle proposte concrete, ritiene che ci sia troppa impazienza verso la presa della presidenza da parte del peso massimo tedesco nel 2007.

La Finlandia intende ratificare il Trattato costituzionale il prima possibile. In una recente intervista il primo ministro finlandese Matti Vanhanen dichiara che «mi rendo conto che il dibattito negli altri stati membri è differente. Il messaggio della Finlandia è che questo è un buon trattato». Ritiene anche che la costituzione non debba essere cambiata nelle parti fondamentali tramite una rinegoziazione del testo. Detto questo, non è certo se la Finlandia spingerà per la ratificazione del testo in altri paesi membri.

Riguardo l’allargamento, è ormai chiaro come la presidenza austriaca non abbia spinto con decisione per l’integrazione dei Balcani nell’UE. In un anno cruciale per la regione, dati i cambiamenti in Serbia-montenegro, in Kosovo e forse in Bosnia, la presidenza finlandese vuole aumentare il soft-power dell’Unione tramite l’uso di fondi e l’assistenza tecnica per sostenere i processi di riforma dell’area. È probabile che Romania e Bulgaria strappino un biglietto di ingresso durante la presidenza.

Dal momento che Croazia e Turchia sono preoccupate, Vanhanen promette una «fruttuosa cooperazione, ma allo stesso tempo sottolinea le ferree regole che devono rispettare per passare l’esame europeo. Nel caso turco, la questione cipriota, vicolo cieco della trattativa UE-Turchia negli ultimi due anni, sarà affrontata da una specifica iniziativa finlandese.

L’Europa, intesa come un quartiere del villaggio globale, è già stata una priorità durante la presidenza austriaca grazie ad un buon numero di importanti meeting con paesi extra UE, inclusi gli Usa e i paesi latino-americani. Seguendo questa traccia si svolgerà a Helsinki il 10-11 settembre 2006 il summit ASEM (metting Asia-Europa). L’incontro metterà insieme i leader di trentotto paesi europei ed asiatici e la Commissione europea. Probabile la presenza di un forum aperto, per una discussione faccia a faccia ed un dialogo genuino sul tema “Le sfide della globalizzazione e le risposte comuni”.

La Finlandia, paese amico della natura, ha già fatto sapere che sosterrà i temi ambientali sia in Europa che col vicino gigante russo. Il principale obiettivo è dimostrare che la protezione dell’ambiente non danneggia la crescita economica, ma può perfino rafforzarla. La stessa Finlandia è un esempio vivente di questa filosofia che potrà ora essere proposta a livello europeo. Dopotutto, gli effetti del riscaldamento globale hanno già fatto vedere i loro effetti in buona parte del continente.

Le priorità della presidenza finlandese saranno elencate di fronte al parlamento finlandese questa estate, in giugno, prima che la presidenza austriaca esponga i suoi risultati in un documento, presumibilmente più breve del previsto. Sebbene la Finlandia non sia famosa per il suo clima caldo, può vantare un’altra bollente specialità, la sauna. Speriamo che i caldi vapori finlandesi stimolino le politiche UE e il processo di integrazione europeo!

Traduzione di Marco Riciputi

Ti è piaciuto questo articolo?

P.S.

- Finnish presidency website @ www.eu2006.fi
- Austrian presidency @ www.eu2006.at

Rispondere all'articolo

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento
  • Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom